Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

martedì 8 giugno 2010

Libri, cucina e buona musica

Dopo la bella domenica passata a Dormelletto mi sono dedicato ai lavori che incombono in casa, ma anche alla mia amata cucina, facendo i cantucci, cucinando un buonissimo pesce spada con cipolle e olive taggiasche e accompagnandolo con un'ottima birra triestina, la WIT, birra bianca del birrificio Theresianer. Non mi sono fatto mancare la pizza, fatta utilizzando il poolish che la rende leggerissima visto il pochissimo lievito e bevendo un'altra buonissima birra artigianale triestina. La Formidable, birra rossa del birrificio Cittàvecchia, corposa, saporita, non liquorosa. Stamattina ho pure fatto la marmellata di fragole, ci ho messo una vita ma mi sembra quanto mai buona, non molto dolce e morbida come piace a me. Solo fragole, non tanto zucchero e limone. 

Proseguo il mio viaggio tra le righe del libro di Edward Bunker, Animal Factory, una cruda e reale descrizione della vita carceraria a San Quintino tra lotte razziali e odio gratuito; poi tra i vari pensieri mi è tornata in mente questa canzone che non sentivo da tempo, e le sue parole che ho sempre provato a fare mie.

Sfumature - 99Posse
I giorni scorrono veloci
più di quanto potessi desiderare
le notti sono assai più brevi
di quanto potessi temere
mi mancano già questi luoghi
mi mancano già i vostri nomi
l’essenziale è invisibile agli occhi
il cuore invece no non può ingannarti
no no no no, no no!

I pensieri scorrono più veloci della luce
i miei occhi parlano con un’altra voce
i pensieri scorrono più veloci della luce
e i miei occhi........

Impercettibili sfumature
così difficili da dimenticare
così decise da trasformare
sorrisi in lacrime
Impercettibili sfumature
così decise da trasformare
cieli grigi in giornate di sole
il coraggio in mille paure

C’è il bianco, il nero e mille sfumature
di colori in mezzo e lì in mezzo siamo noi
coi nostri mondi in testa tutti ostili
e pericolosamente confinanti siamo noi
un po’ paladini della giustizia
un po’ pure briganti, siamo noi
spaccati e disuguali, siamo noi
frammenti di colore, sfumature
dentro a un quadro da finire
Siamo noi, che non ci vogliono lasciar stare
siamo noi, che non vogliamo lasciarli stare
siamo noi, appena visibili sfumature
in grado di cambiare il mondo
in grado di far incontrare
il cielo e il mare in un tramonto
Siamo noi, frammenti di un insieme
ancora tutto da stabilire
e che dipende da noi
capire l’importanza di ogni singolo colore
dipende da noi saperlo collocare bene
ancora da noi, capire il senso nuovo
che può dare all’insieme
che dobbiamo immaginare
Solo noi, solo noi, solo noi...

Impercettibili sfumature
così difficili da dimenticare
così decise da trasformare
sorrisi in lacrime
Impercettibili sfumature
così decise da trasformare
cieli grigi in giornate di sole
il coraggio in mille paure

Attimi irripetibili
tutto finisce lo so
ma non voglio partire, no
ancora no, ancora no
ancora no, ancora no...

7 commenti:

Pimpe ha detto...

ok.. arrivo ! assaggio tutto..!
:-)) ma fai anche il cuoco ?

Oliver ha detto...

Non so perchè, ma non dubitavo tu fossi una buona forchetta! ;D
Adoro cucinare, più o meno quanto correre. Prima o poi organizzo una magnata, e bevuta, mica vorrai accompagnare il cibo buono con un pessimo vino...

Pimpe ha detto...

@oliver: tranqui. sei in buona compagnia.... ;-)

fathersnake ha detto...

Poichè in cucina mi sento più un ospite, anzichè un protagonista, come invece mi appari tu, posso condividere soltanto la lettura del libro di Bunker (ne hanno tratto anche un film, che ti consiglio).

Master Runners ha detto...

...non se fa così però!
No, proprio no!
Passo a trovarti (la prima volta credo) e sto co la bava alla bocca!
Birra fresca,come dice Homer ,.....aaaahhhhhhh!!! Siiiiiiii!!!!

Ma d'altronde il blog s'intitola Correre di gusto!;)

Oliver ha detto...

@Father non sapevo del film, mi organizzo per vederlo.

@Master Ciao Master, benarrivato! Se fai Berlino sotto le 3 ore te la offro volentieri una birra fresca, anche due!

Francescarun ha detto...

adoro anch io birra e le fragole:))) mmmmmmmmmmmmmmmmmmmm;)))

bravo fai pure la marmellata???

WOWWWWWW;)))))