Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

lunedì 30 gennaio 2012

Memorie

Ci sono stati due eventi da ricordare in questo mese. Ce ne sono stati molti a dire il vero di massacri, ce ne sono quotidianamente, ce ne sono sempre stati, alcuni hanno impresso la memoria più di altri.
Non voglio fare distinzioni quantitative che sarebbero fuori luogo e fuorvianti, so bene cos'è stata la shoah; mi piacerebbe però che ogni massacro risvegliasse la memoria e le coscienze. C'è ancora Guantanamo che oggi me le ricorda e mi fa vergognare, ci sono tanti campi profughi in Africa e Asia dove c'è chi fa il bello e il cattivo tempo con i malcapitati ospiti.
Probabilmente e per fortuna, nessuno raggiunge i livelli e la metodicità dei campi di sterminio nazisti, almeno non che si sappia, ma nel dopo guerra il buon Mao in Cina massacrò ben più cinesi degli ebrei della seconda guerra mondiale; non so (per mia ignoranza) quante siano le vittime dei gulag sovietici.
L'ignoranza, la paura della diversità e la violenza ad esse collegate, non hanno colore politico o forse hanno tutti i colori politici; se quei milioni e milioni di morti riuscissero a ricordarci qualcosa di più utile delle finte notizie con le quali veniamo quotidianamente bombardati, allora magari la violenza di cui sono state vittime non sarà stata fine a se stessa.

Queste due canzoni voglio essere il mio semplice omaggio

1939 - 1945 - Olocausto (ebrei, omosessuali, rom, sinti, oppositori politici, testimoni di geova)


30 gennaio 1972 - Bloody sunday (Londonderry, Irlanda del Nord)


6 commenti:

theyogi ha detto...

vorrei solo che metà della speculazione sull'olocausto fosse rivolta ad ogni altra popolazione perseguitata in altre parti del mondo, nel passato come nel presente, palestinesi compresi....

teo ha detto...

...persecuzioni...tristemente ancora troppe!!!

Marco Bucci ha detto...

Chissa' perche' ci si ricorda sempre degli ebrei e dei palestinesi mentre degli armeni e soprattutto dei nativi americani non gliene frega una beata cippa a nessuno......!!!

MauroB2R ha detto...

Marco Bucci, credo lo sterminio degli ebrei lo si ricordi di più rispetto a tanti altri massacri perchè comunque i nostri "nonni" (o padri) l'hanno vissuto, quasi, in prima persona e pensare alla Germania che è "a due metri" da noi aumenta ancora di più l'effetto.
Sempre SECONDO ME...nei gulag sovietici, in cina dal 49 in poi con la rivoluzione culturare, gli americani in vietnam, o ancora la Chiesa in generale...hanno fatto molto, ma molto, peggio ma hanno saputo mascherare le "misfatte" dietro ad una giusta causa a cui tanti, troppi, (vedi agli italiani che credevano davvero che si stava meglio in Russia o in Polonia piuttosto che da noi..) hanno creduto.

tylerdurden ha detto...

El sueño de la razón produce monstruos.

orzowei ha detto...

Per rispondere alla tua domanda: i governi comunisti, mascherati da "libertà" (non si è mai capito libertà per chi....) ha trucidato (ed ancora trucida) 96.000.000 (NOVANTASEI MILIONI !!) di persone in giro per il mondo in:
- Russia
- Cina
- Vietnam
- Thailandia
- Laos
- Cambogia
- Cuba
- Bolivia
- Yugoslavia
I Nazisti in confronto sono stati dei dilettanti.
Quoto in parte MauroB2R, facendo notare che il governo comunista italiano del dopoguerra ha voluto nascondere, rendendosi partecipe del delitto, il massacro dei connazionali abitanti da sempre nell'Istria, infoibati solo perchè italiani.
Comunque buone corse a tutti.

P.S.: ah, dimenticavo: IO NON SONO COMUNISTA !!
:D