Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

giovedì 1 dicembre 2011

The resistence

La mia battaglia con la rebonza che mi cinge la vita, appena sopra la cintola, è giunta alla solita fase di resistenza. I primi giorni di entusiasmo, quelli del ritorno alla solita dieta regolata e allenamenti, fanno pensare che si possa spaccare il mondo. Poi, però, il corpicino con il suo metabolismo e la sua glicemia abituata a livelli più goderecci, inizia a chiamare: ehhiiiiiiii, guarda quella barretta di cioccolato che buona che è! Ehhiiii ho fameeeee, e quelle sfogliatine? Ohi Olli, ho una fame assurda, un aperitivo prima di cena non ce lo facciamo? Pizzette, patatine, birra...
La glicemia è davvero una porca, ti tenta continuamente, e così sono entrato nella classica fase della resistenza. Dura qualche giorno, poi tutto si assesta e riprende normale. Ma in questi giorni è così, pur mangiando regolare ho fame, mannaggia a lei. In questi giorni l'abbigliamento attillato da runner mette in bella mostra il benessere di cui ho goduto, non è mancato chi me l'ha fatto notare e ci si ride su, com'è giusto che sia. Più o meno un mesetto dovrebbe bastare a riportare le cose nella norma.
Addominali, potenziamento, allenamenti e mangiare correttamente senza privazioni estreme (che di fatto non servono assolutamente a niente), e qualche concessione ogni tanto, piccola, per placare le voglie ossessive. Quando torno a regime le concessioni saranno nella norma, le deroghe le ho sempre fatte, quando si è in forma la mangiata o la bevuta non cambiano niente, anzi, cambiano il morale migliorandolo!
Il dolore pare un ricordo, sono rigido come un palo ma è conseguenza dello stop lungo. Oggi le salite mi hanno provato, ma più in generale e non sul bicipite femorale; e il 2000 alla fine in 7'52" spingendo nel finale tutto sommato mi soddisfa. La fatica durerà ancora, ma le sensazioni sono di inizio volo, questo volevo. E ora corsa lenta fino a domenica compresa, dove correrò nei miei boschi senza badare all'orologio.

6 commenti:

kaiale ha detto...

dai che la ripresa ottimale non tarderà a venire

Emiliano ha detto...

Ho gia le paturnie pensando alle festività e alle ore di lungo lento da tavola che mi spettano,capisco il tuo post!!
Ciao.

web runner ha detto...

Beh è la ruota che gira (e non mi riferisco al girovita!). Io non vedo l'ora di fare una battaglia simile (e anch'io sto lievitando causa lo stop)

bressdicorsa ha detto...

UOMO DAL PRIMO AL 25 IO MANGIO...SON FESTE PORCA TROIA,POI SO' CAZZI

MauroB2R ha detto...

molto bene. Il bello di essere "atleti amatori" è proprio questo: essere in forma e potersi concedere degli extra senza problemi.
ini questa settimana di stop per il dolore la ginocchio ho diminuito di molto le porzioni di pasta, pane e dolci...durissima!! :-D

grinta ha detto...

momenti difficili questi, e ti capisco perfettamente
il corpo si è abituato all'abbuffata e addesso sono dolori
e vai incontro ad un periodo difficile(per le tentazioni), ma la motivazione a tornare può superare tutto
io invece da ora fino a carnevale, mollo i freni e mangio senza ritegno, nono solo il fisico ma anche il cervello ha bisogno di questo