Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

venerdì 9 settembre 2011

Tornare alle origini: la peperonata

Ci sono piatti che hanno una storia così lunga che è un peccato trascurarli, finendo a volte vittime delle continue (e a volte finte) novità in cucina, ingabbiati in eccessive raffinatezze e abbinamenti troppo ricercati, per quanto buoni. Uno dei tanti piatti della tradizione, e ce ne sono credo migliaia in Italia, è la peperonata, tanto semplice quanto buona, soprattutto se si ha la fortuna di avere verdura dell'orto, colta quindi matura e ricca di... sole!

Ingredienti:
peperoni (gialli, rossi e verdi)
pomodori grossi e maturi, tipo "cuore di bue"
cipolla rossa
olio extravergine
sale, se c'è aromatico meglio
basilico

Procedimento
Pulite i peperoni eliminando la parte bianca e i semi, tagliateli a pezzetti nè grossi nè piccoli. Pulite i pomodori e tagliateli a tocchetti. Mondate e tagliate la cipolla e spicchi, non sottili.
In un tegame antiaderente capace, mettete l'olio extravergine, e tutte le verdure tagliate, quindi un pochino di sale. Coprite e fate cuocere per 15'-20' al massimo, girando ogni tanto, a fuoco medio (se bolle troppo abbassatelo). I peperoni devono essere ancora leggermente croccanti, non smaciullati, mentre i pomodori si saranno trasformati in salsa e le cipolle ammorbidite. Aggiustate di sale. Spegnete e aggiungete abbondante basilico spezzettato con le mani, così che non si ossidi. Fate scaldare del buon pane e via, sotto a chi tocca! Come tutti i piatti di una volta, il giorno dopo è ancora più buona!

Prima
Dopo
Ho deciso di aggiungere una rubrica fissa, in alto, che si chiamerà stagionalità. E' quanto mai importante ritrovare la stagionalità delle cose, che siano frutta, verdura o pesce, ogni cosa ha il suo periodo di consumo e di riproduzione. Rispettarli vuol dire mangiare meglio e più buono, spendere meno e rispettare l'ambiente. Così come scegliere prodotti che siano quanto meno Italiani e, se possibile, vicino casa. Non è difficile, vinciamo la nostra pigrizia, che senso ha mangiare delle pessime arance spagnole quando il nostro sud italia, Sicilia in primis, ne ha da buttare?

Piccola news, sul fronte corsa ho provato ieri a fare 20', quasi nessun dolore eccetto in discesa, l'osteopata dice che va meglio, domani si riprova, lenti e pochi km. Vedremo

7 commenti:

bressdicorsa ha detto...

che fame,che piatto ..ehehhehe

teo ha detto...

Ottima la peperonata!ma come ovviare al problema che spesso, a distanza di ore, si "ripropone"???
Io ad esempio se mi alleno appena dopo la peperonata vado più piano!!!è colpa del tipo di peperone?:-)Ciaooo:-)))

Oliver ha detto...

Bress, buonissima...

Teo, se uso i peperoni dell'orto non ho nessun problema di digestione, quelli del supermercato li devi pelare, scottandoli sul fornello. Per farti andare forte invece, il peperone piccolo, anziché mangiarlo... sai no...

teo ha detto...

ahahahahaha...no grazie continuo con i lenti!ciaooo

Karim ha detto...

OK, per domenica ci provo col peperoncino in culo e poi ti dico.

Hal78 ha detto...

post che ricorda la trama di ratatouille. Non so se l'hai visto, è un film della Pixar. un gourmet come te non se l'è di certo fatto sfuggire. Ciao

grinta ha detto...

concordo 100 su 100 sul discorso verdure e frutte di stagione
sul piatto ho già l'appettito e la salivazione.........
vai calmo con la ripresa e vedrai che tornerai come nuovo....o quasi