Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

martedì 5 luglio 2011

Up and down, up and down

Non si cambia mai. Dopo la classica pausa estiva anticipata, dopo i lavori (ma che dopo, ce n'è ancora da fare...), dopo aver mollato col fisico e anche con la testa, dopo aver rifocalizzato gli obiettivi e le gare da affrontare da qui a New York, dopo tutto questo si riparte. Ma come sempre la ripartenza è caratterizzata da alti e bassi clamorosi, generalmente i padroni sono il caldo e la capacità di recupero degli allenamenti che si è momentaneamente assopita. Per cui si alternano giornate gloriose ad altre fallimentari, come oggi. Se ci aggiungiamo che cerco di correre entro le 8 per il fresco e spesso finisco tardi di lavorare beh, il quadro è completo: 'na bellezz...
Diciamo che da qui a inizio agosto, quando entrerò nel vivo della preparazione pro NY, devo cercare di arrivare a correre 18km collinari a ritmo maratona o poco sotto, 4'-4'10" al km, queste le indicazioni del coach. Un ritmo che due mesi fa poteva essere "agevole", in questi giorni è tutt'altro. Il caldo e l'alternanza di sensazioni negative e positive mettono in mostra il lato oscuro della corsa, sabato ho fatto 8km collinari a circa 4' al km, dopo una giornata a spostare mobili dalla taverna all'appartamento. Oggi ne ho fatti 8 nei boschi alternando corsa a cammino... va beh, poco gratificante ma ci sta in questo periodo. Domani vediamo.
Sabato 3 settembre ci sarà la mezza maratona di Trecate, serale, la prima gara post vacanze. Qualche segnale lo dovrò avere sulla fattibilità dei miei obiettivi, considerando anche che da lì a NY mancheranno due mesi. 
Mi piace ambire ad un traguardo difficile, mi piacciono le sfide. Quando nel 2009 mi dicevano che, avendo fatto 2:59:33 a NY nel 1992 a 24 anni, era quasi impossibile battere quel tempo a 41 anni (dopo 4 anni di zero sport), io mi sono galvanizzato, la sfida vera era dimostrare a me stesso che era possibile. E così è stato, 17 anni dopo. Ora, siccome sono cresciuto, la sfida è più difficile, la stanghetta l'ho messa un poco più in alto:

obiettivo top 2h48' (4' al km)
obiettivo marvelous stare sotto il PB di Firenze 2h55'35"
obiettivo sorrisone stare sotto le 3h
obiettivo minimo sindacale fare meglio del 2004 3h54'

Coscientemente il traguardo che mi sono posto, il top, in un percorso come quello di New York e per come sto messo adesso, mi pare una sana e folle minchiata. Ma il bello è questo no? Motivarsi a provare, a tentare qualcosa di "potenzialmente fattibile". Poi se nei mesi a venire sarà chiaro che il livello è più basso, allora ridimensionerò le ambizioni, così da partire al ritmo giusto sul Verrazzano Bridge. Del resto non ce n'è, i numeri parlano da soli, se voglio il 2h48' le mezze autunnali dovrò farle con "discreta tranquillità" intorno a 1h20', non si scappa.

Oppure scrivo al partito degli onesti, magari mi fanno un decreto ad hoc che dichiari la mia maratona lunga 40km anzichè 42,195. Ci devo pensare...

8 commenti:

Karim ha detto...

Secondo me già c'è, un piccolo comma che dice che per gli atleti del pdl la maratona è di 38 chilometri. Iscriviti subito, impara i jingle a memoria, carica l'iPOD con meno male che silvio c'è... ed è fatta, PB assicurato!

Giuseppe ha detto...

Rimarrà comunque una gran bella trasferta.
Se ci sarà anche una condizione al TOP, confermerai che hai un motore policarburante.

GIAN CARLO ha detto...

Se vuoi chiamo il mio amico Angelino e ti faccio helpare ...ma non credo che tu ne abbia bisogno.

Pimpe ha detto...

vediamo, le mezze parleranno come zarathustra... ciao bbbbelllo!

Patty ha detto...

bello pensare positivo come te......ti auguro di divertirti che a NY penso sia la cosa migliore da fare!!!!

francoscr ha detto...

Il bello delle gare è quello "Crederci".

grinta ha detto...

idem per me
almeno tu riesci a scrivere nel blog
io non ce la faccio più in sto periodo
è dura in questo periodo, ma bisogna accettare quello che viene e essere contenti di poter correre e muoversi!

teo ha detto...

Tiferò per te e per i tuoi obiettivi top...a patto che tu smetta di spostar mobili:-)))ciaooo