Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

mercoledì 2 gennaio 2013

Tutto da buttare?

Ma no, insomma, qualcosa si salva sempre.

Buon anno a tutti per cominciare.

In queste ultime settimane ho pensato che il 2012 fosse stato il classico anno da buttare, un anno perso insomma. Non sono riuscito a fare quasi niente di quel che mi ero proposto. Ci ho messo del mio, ci si è messa la sfiga, il lavoro, gli impegni, le scelte (non mie). lo studio, ma il risultato finale è quello. Tra novembre e dicembre ho corso si e no 10 giorni, ho perso molto non correndo, tono, efficienza, resistenza, velocità. C'è da dire che almeno una cosa l'ho guadagnata e non persa: il peso... porc...
Sarebbe stato bello entrare a far parte della mia nuova società, il Road Runners Club Milano, insieme agli amici che conosco e ai miei cugini, in uno stato di forma almeno decente, mi avrebbe fatto piacere correre una campestre in questo periodo in maniera (almeno) accettabile. E invece un cazz.
Volevo essere più avanti e invece riparto da un punto decisamente più basso. E' già successo e da fastidio ma si fa, si riparte comunque.
Il delirio degli ultimi mesi mi ha tolto un po' di lucidità nello scrivere, fondamentalmente perchè non ho scritto e la pratica aiuta, così delle tante cose che volevo dire è rimasto solo questo.
Spero in un 2013 diverso, ho ancora alcune incognite importanti che non mi danno molta tranquillità, ma dal caos qualcosa nasce sempre, staremo a vedere, chissà che non sia pure meglio.
Un 2013 diverso se lo augurano più o meno tutti e lo auguro a tutti, certo che se guardo la tv e leggo i giornali... ahi ahi ahi ahi...

Emotivamente sono molto "frazionato" in questo periodo, tanti, tantissimi pensieri e voglia di cambiare alcune cose. E seguendo l'emotività non riesco a decidere quale sia la colonna sonora adatta. Forse entrambe.


5 commenti:

squonimo ha detto...

Benvenuto nel club dei ciccioni. Se penso che solo a Novembre ero sotto i 76 Kg e ora sono 79 Kg. Buon anno!

franchino ha detto...

Secondo l'economia contadina che mi hanno insegnato i miei nonni non si butta via mai niente, e anche nelle occasioni meno favorevoli si volgeva un occhio e il cuore alla Provvidenza. Cerca il bene anche nel caos, hai ragione quando dici che qualcosa di buono esce sempre.
Buon anno ragazzo!

fathersnake ha detto...

Ecco, scrive bene Franck. Ci sono anni di "purgatorio" che vanno accettati per come sono. Spesso sono blocchi di partenza per qualcosa di più grande.



alain ha detto...

Un anno poco produttivo anche il mio. Mi guardo intorno fra i blog e vedo parecchia gente delusa dal 2012, quasi come se il famoso detto dell'anno bisesto in qualche modo ci azzeccasse...consiglio a tutti (e a me stesso) di affrontare con un sorriso l'arrivo del 2013, sono sicuro che è l'anno delle Grandi Corse!

Pimpe ha detto...

mi associo, se vuoi possiamo provare una risalita insieme... ciao Olly e buon anno...