Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

mercoledì 1 agosto 2012

Pensare in grande

Ormai dimentico delle ferie, chiuso nell'aria condizionata dell'ufficio, preso dai lavori di ristrutturazione varia a casa, nonchè curioso appassionato osservatore delle Olimpiadi di Londra vago con la mente, sognando e pensando in grande. Perchè no? Tanto che mi costa.
Lo faccio volentieri pensando a tutte le polemiche legate ai nostri nuotatori. Come sempre siamo italiani, pronti a puntare l'indice al primo passo falso, dimenticando in un attimo quanto fatto fin qui. Il nostro nuoto negli ultimi anni ci ha regalato tante gioie, emozioni, successi, record, medaglie e tanti personaggi forti, che a prescindere dal fatto che ci stiano o meno simpatici, sono e restano grandi campioni. Eppure polemiche, come se non fosse possibile, allenando persone, che qualcosa non vada come dovrebbe. Come se dopo tanti anni al top non fosse concesso un calo. Mah... con tutte le porcate che vedo nel nostro beneamato calcio, sono solo contento delle olimpiadi, degli sport minori, di gente che pensa in grande anche se una medaglia quella volta non la vince, o non la vincerà mai nella vita. Ma è lì, ci prova, ci crede fino in fondo e ci riproverà.
Lo sport è qui, in questo breve ma fantastico concetto. Determinato e motivato negli allenamenti puntando dritto all'obbiettivo principale; competitivo, spietato e agonista in gara. E finita la gara finiscono le ostilità, sprizzando gioia o complimentandosi con chi ti ha battuto. Ma dando sempre e comunque il meglio e pensando in grande.
E' ormai chiaro che mi dedicherò al mezzofondo. Necessito di novità. Non so cosa mi varrà, non ho idea di cosa farò egli 800 o 1500, di cosa potrei fare o valere. Ma l'idea di imparare mi accende l'entusiasmo. Solo qualche tempo fa vedevo le gare di Lucky lontane anni luce, ora magari lo incrocerò in qualche anello rosso, chi lo sa.
Ora devo far rientrare la rebonza da pausa, calare il peso, fare potenziamento e riprendere una forma decente. Poi la novità prenderà pian piano forma.
Ieri mattina sono uscito alle 7,30 per una mezzora di corsa lenta, non mi interessava il tempo ma l'istinto di guardare il crono per vedere a che punto sono vince sempre. Veleggiavo a 4'45", pesante ed affaticato. mi si è avvicinato un compagno di squadra che, chiacchierando, mi ha fatto qualche domanda. Io per seguirlo (ma non più di 500m) ho aumentato un po' il ritmo finendo con l'esprimermi unicamente a monosillabi ansimanti. Che pessima sensazione. Però poi a casa ho fatto potenziamento con qualche allungo di trasformazione, e pensavo in grande. Che bella sensazione, finalmente!

10 commenti:

Giuseppe ha detto...

La motivazione è tutto, l'importante è ricominciare.

dugato andrea ha detto...

condivido 100 100 quello che hai scritto
praticamente hai scritto quello che mi frullava per la testa in questi giorni
bravo!
vedi poi che dentro l'anima da runner non te la toglie nessuno?
questo è solo un periodo, siamo esseri umani e dobbiamo accettare questi periodi
vai tranquillo, vedrai che ritornerai a correre e alla grande anche, per quello che vali!

Simo ha detto...

Eh sì sempre pronti a criticare e a fare i tecnici ... personalmente mi sto entusiasmando un sacco a vedere le olimpiadi ... come facevo da giovane e avendone la possibilità non mi perdo nemmeno quegli sport di cui non ci capisco una fava tipo il Judo eheheh!

Bene riprendi forma va che ora non ti si può vedere =)

emiliano ha detto...

si è accesa la fiamma....sono contento per te!

squonimo ha detto...

I commenti contro, in genere sono antipatici e fastidiosi, ma la Pellegrini, se li è andati a cercare. Ha fatto per un anno la bambina viziata, ha fatto scappare fior fior di allenatori, e poi dopo la debacle subito a buttare fango. Poi ci sta perdere, perché essere secondi significa solo essere i primi degli sconfitti. Ma come personaggio, lei e il suo amato, non si sono proprio fatti voler bene. In bocca al lupo per l'avventura mezzofondista! E visto che pensi in grande, ti voglio al Golden Gala :-)

Kikko ha detto...

Pensa sempre in grande caro Oliver perchè non dovresti farlo?
Buona ripresa,ci si vede a fine Agosto se vieni su in Val Vigezzo:-)

MauroB2R ha detto...

mi trovi pienamente d'accordo su tutta la linea!
In italia se vinci sei un figo se perdi sei una merda!

Pimpe ha detto...

mooolto interessante la strada che hai deciso di percorrere... moooooolto!!! ;-)

insane ha detto...

Bisogna fare attenzione che vale anche il contrario...vero che in Italia chi vince è fenomeno e viceversa,ma vero anche che a molti,la "divina",risulta poco simpatica a prescindere,che vinca o che perda...
In bocca al lupo per le tue novità.. ;)

insane ha detto...

...tolgo la virgola dopo "prescindere" che altrimenti il concetto risulta diverso da quello voluto... :D