Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

mercoledì 9 maggio 2012

Pausa

Pausa, stavolta me la prendo proprio, anzi, me la sono già presa da una settimana.
Non è stato facile ammetterlo a me stesso, ma nell'ultimo periodo correre proprio non mi divertiva più. Mi restava solo la fatica e non è da me, sono segnali forti che devo e voglio ascoltare.
I motivi? Tanti, tutti intrecciati tra loro, dall'infortunio ad ora, ed è passato quasi un anno, non ho più ritrovato quel feeling necessario e vitale con la corsa, con le gare. Mi sono sforzato, ho aspettato, ho insistito ma niente. L'ho capito ora, dopo l'ennesimo piccolo ma fastidioso infortunio, un'infiammazione al tendine di achille sinistro che mi ha fatto saltare la gara domenica e il 5000 in pista stasera. Devo essere sincero? Non me ne fregava niente quando l'ho saputo, non ero triste o arrabbiato, ero sollevato, e se non è un segnale chiaro questo...
L'avevo già intuito una settimana fa quando, dopo l'ultimo bell'allenamento in salita (già perchè in fondo i ritmi erano quasi tornati) non ho provato soddisfazione, mi sentivo stanco, di testa soprattutto. I motivi li posso cercare nel lavoro, in alcuni corsi che sono (magari!) potenziali attività in divenire per le quali devo studiare, nel fatto che nell'ultimo anno sono cambiate tante cose all'interno del gruppo di amici con i quali mi divertivo tanto a correre. L'amicizia è ovviamente rimasta ma tornare a correre da solo non è stato un piacere, la condivisione a volte è fondamentale. Metabolizzare questa cosa mi ha fatto sentire come se un cerchio, se un periodo bello si fosse chiuso, e la cosa mi ha dato un po' di sconforto, come quando le cose belle finiscono. 

Ho necessità di recuperare energie mentali, di fare ordine.

La voglia di correre latita ma è lì, non è sparita. La corsa fa parte di me da 30 anni ormai, dopo le varie crisi è sempre tornata, è sempre a grandi ondate. Non mi resta che aspettare con serenità, il difficile è stato ammetterlo, ora va meglio.

Per qualche tempo in questo blog, ma non certo a lungo (spero), vi toccherà leggere di qualcosa che non sarà corsa (ma magari no), se vorrete comunque farmi compagnia. Qualcuno lo incontrerò in occasioni e ritrovi enogastronomici o brassicoli, non alle gare; ma anche semplicemente a scriverne, essere lontano dalla corsa mi appare strano, quasi innaturale.

Ho bisogno di una vacanza...

"It's a long road behind me, it's a long road ahead, if you follow every dream, you might get lost, if you follow every dream, you might get lost"
(Neil Young - The painter)


10 commenti:

theyogi ha detto...

'perdere se stessi è l'unico mezzo per ritrovarsi'....

GIAN CARLO ha detto...

E' ora di passare al triathlon

fathersnake ha detto...

E' un pò triste in fondo, no? Come quando ci si accorge che un rapporto amoroso non funziona più come prima, ed allora è meglio troncare, in attesa che si rinvigorisca, e la passione rinasca.

Pimpe ha detto...

son passato giusto ieri da Santa Cristina e ti ho pensato....
vedrai che tornera' la voglia e piu' forte di prima ;-)) io son qua..
intanto se continui a far birra...... :-)))))))

grinta ha detto...

tutto semplice e naturale
vedrai che.quando ritrovi l'equilibrio la voglia di correre ti tornera'
comunque anche solo per non far crescere il.girovita, muoviti e stai in equilibrio,questo ti fara'ritrovare il sentiero

Patty ha detto...

io ti leggo sempre basta che non scrivi di politica ;-D
e poi andando verso la bella stagione (si spera) e ti venisse voglia di passeggiare puoi sempre farti sentire e vi portiamo a scoprire qualche sentiero :-D

Luca "Ginko" ha detto...

Oh se ti capisco! Non è detto che bisogna sempre e solo parlare e scrivere di corsa :-)

Furio ha detto...

Corsa spensierata quando potrai e vorrai, bici e passeggiate....divertiti, poi la voglia delle gare se deve torna ;-)
Ciao!!

franchino ha detto...

Basta un pò di vento per riaccendere il fuoco dalla brace,... al massimo ci cuciniamo sopra due braciole ;-)

Max ha detto...

Ti capisco. O meglio, posso intuire quello che dici.
Non è sempre in mio potere dirigere i passi; a volte la vita porta a fare percorsi strani che portano comunque a casa.
Ti seguo. :-)

max