Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

mercoledì 28 marzo 2012

Parole, parole, parole...

Quante parole sento in questo periodo, ma soprattutto, quante parole a vanvera, che se solamente la metà fossero seguiti dai fatti sarebbe un miracolo. E invece bla, bla, bla... tutti bravi, tutti esperti, a parole. Sento ma NON VEDO cambi reali per togliere i privilegi, per esaltare il merito, per ridurre i parlamentari, per svecchiare quell'ospizio che è il Parlamento, per diminuire la corruzione, per rendere la giustizia fluida e veloce, per togliere burocrazia, per togliermi quel "grannissimo scassamento di cabbasisi (grazie Salvo)" che provo quotidianamente leggendo i giornali, guardando le facce dei politici che non sanno più spiegare la loro inutilità, che sperano ancora, lasciandomi incredulo, che li voti per l'ennesima volta, COSA CHE NON AVVERRA', perchè non mi hanno dato, non mi danno e non mi daranno la convinzione che con loro si cambia. Anzi, la convinzione è l'esatto opposto: "cambiare tutto affinchè nulla cambi" come diceva qualcuno. 

Che se ne vadano a quel paese, tutti quanti. Magari se ci si sta bene ci andrò anch'io qualche giorno.

Parliamo di corsa va', che a l'è mèj... cambia la temperatura, molto repentinamente, e io mi becco un raffreddore da ricordo, così nel weekend mi sono ritrovato fermo un'altra volta, dopo una buona settimana che mi da la sensazione di risalita. Sono uscito ieri facendo 6km collinari a 4'30" e 2km fatti 1'+1' in 8'03". Ho corso facile, il che mi consola, ma l'impazienza preme, sempre di più. Mi sembra di inseguire qualcosa che è lì, che vedo, ma che non riesco ad afferrare.
L'età fa il suo, non sono certo vecchio, ho 43 anni, ma non ne ho più 20 nè 30. Alcune cose sono cambiate, impercettibilmente, un pezzetto alla volta, anche se tutto sembra uguale, anche se ci si sente come prima beh, non è così. Non sono preoccupato, anche perchè non ci posso fare molto, ma alcuni tempi si sono dilatati, e tornano quasi come prima solo quando si è a pieno regime, e per arrivarci "a pieno regime" ci vuole più tempo di prima. E va beh, pazienza, quando ci arriverò sarò ancora più soddisfatto.
Programmi? Domenica sarò a Fidenza, per una visita al Birrificio Toccalmatto, da mercoledì a domenica prossima finalmente visiterò Londra, correndo tra monumenti e pub con le Real Ales, correndo anche tra Hyde Park, Regent's Park e perchè no, magari lungo il Tamigi.
Finalmente il 13, venerdì sera, farò una gara, seria, la StrArona, 6km in due giri nel centro di Arona, sul Lago Maggiore. Se qualcuno ci sarà beh, si faccia avanti!

13 commenti:

sandropan ha detto...

Come non condividere...

GIAN CARLO ha detto...

In bocca al lupo per la gara e solo per affinità alla prima parte del tuo post il 13 io manifesterò contro ...tutto sto sistema

Lucky73 ha detto...

e ho pure visto il tuo nome appeso negli spogliatoi del xxv per il 2000 del c.d.m.

bressdicorsa ha detto...

prima o poi mi piacerebbe incontrarti,anche per capire se sei quello che scrivi! grandissimo uomo

squonimo ha detto...

E fu così che impugnammo una Uzi e facemmo una strage. Buone birre a Londra. A Lambrate, mi hanno un po' deluso: troppo speziate, anche se la Porpora merita parecchio come Bock!

Oliver ha detto...

Janco, io non credo manifesterò. Per quel che vedo dove lavoro sono convinto che qualcosa deve cambiare, anche nei sindacati, anzi, forse a partire proprio da loro. Almeno da me.

Lucky, beh dai, finchè lo vedi appeso lì... ;D

Bress, ti direi di sì, poi sai, io mi vedo in un certo modo. Prima o poi uomo ci incrontriamo

Squonimo, no, spero che gli Uzi non arrivino mai, proprio mai. La tendenza e il mercato richiedono molto luppolo, le birre a volte hanno un amaro esagerato, quasi stucchevole. Vedo a Londra cosa propongono. In Lombardia il top resta il Birrificio Italiano, ma da Milano ci vuole un'ora di auto. Anche se vale.

Oliver ha detto...

Sandro, ops, non ti avevo visto, grazie

MauroB2R ha detto...

ma al di la di tutto..avete visto che facce hanno quelli che ci governano??? sembrano tutti dei cadaveri....vecchi vecchi vecchi vecchi.

corradito ha detto...

La situazione è quasi disperata...per quello che vedo io bisogna che si muovano , ma alla svelta!!!

Per quanto riguarda corsa/età sinceramente a 20/30 anni se non avevo un pallone nei piedi tutti sti km non li avrei mai fatti, l'amore per la corsa è nato in tarda età , quando prendi le gambe invece del pallone è meglio smettere.

lello ha detto...

BUONE CORSE ALL'HYDEPARK FAVOLOSO..........

fathersnake ha detto...

Il vantaggio di aver iniziato a correre tardi, per me, è proprio quello di non poter dire "come andavo forte prima!"

Max ha detto...

Mi viene in mente una frase di Gandhi che all'incirca dice: "Noi dobbiamo diventare il cambiamento che vorremmo vedere".

Grezzo ha detto...

Purtroppo raggiunto un limite fisico è difficile migliorare, ma la corsa deve essere soprattutto divertimento, Oliver, quando arriva quel limite, corriamo almeno per divertirci. Così pensiamo meno a questa cacchio di politica ;)