Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

giovedì 2 febbraio 2012

Visto che di corsa poca...cucina!!

Neve e ghiaccio rendono difficile correre, ho giusto fatto stamattina qualche sentiero che domenica sarà protagonista della "Sentieri di Santa Cristina". Neve fresca, una ventina di cm, silenzio, fatica, freddo, Molto bello, quasi mistico, ma la neve fresca è faticosa, unita al ghiaccio di domenica mi fa invidiare proprio poco gli avventurosi runners. Ma so che ne vedrò tanti contenti e arzilli.

Così frugando tra gli archivi, ho scoperto queste foto fatte la vigilia di Natale, una montagna di ravioli e trecce di pane con la farina di polenta, che sono finite come segnaposti. Insomma, non di sola corsa vive il runner...







17 commenti:

theyogi ha detto...

spettacolo! bella lotta di misticismo tra la neve e i ravioli.....

kaiale ha detto...

la cucina è un'altra mia grande passione...come secondo hobby e fantastica

Hal78 ha detto...

Mi è capitato (non del tutto sobrio) di mangiare mezzo segnaposto fatto di pasta di sale, con te mi sarebbe andato di lusso, altro che..
Vogliamo sapere il ripieno dei ravioli. Turn over o sempre uguale ad ogni festività?
Molto economico il metodo di fabbricazione. Da copiare. Io prima faccio 2 tondi, metto il ripieno e poi chiudo. Quanto sei avanti.

Pimpe ha detto...

hai provato i sentieri ?? e' cosi' dura... ammazza , e io che volevo vincere.... ! :-))))
aspettami alla scalinata con la corda....!!!

squonimo ha detto...

Bella l'impastatrice!

Patty ha detto...

ricordo la tua bella cucina......e come ti senti a tuo agio è uno spettacolo!!!

teo ha detto...

ah che bei ricordi la tua fantastica focaccia:-)
oh ma notizie della 120???ciaooo

MauroB2R ha detto...

ah quest'ora NON POSSO leggere certe cose e NON POSSO vedere certe foto!!!

grrrrrrrrrrr

corradito ha detto...

Bravo, mi hai fatto venire fame!! L'uomo che la maggior parte delle donne vorrebbero...

Kikko ha detto...

E il vino abbinato in quella occasione? niente foto?
Dai domenica me lo dici...quando sarò arrivato al traguardo congelato come un pupazzo di neve!

Oliver ha detto...

Yogi, a volte la cucina è un viaggio vero e proprio

kaiale, sottoscrivo pienamente

Hal, era un ripieno di carciofi, tendo a variarlo ogni anno senza strafare però, dato che siamo sempre almeno 20 persone. Così fai prima, e se riesci a fare una strisca più larga addirittura li raddoppi

Pimpe, con tutta sta neve gelata si, è dura, anche perchè il passaggio della gente la comprimerà rendendola più scivolosa, olre al gran freddo. Sarà una corsa dispendiosa.

Squinomo, bella vero? E' fantastica, soldi ben spesi

Oliver ha detto...

teo, la 120 prosegue, tra poco si assaggia la seconda birra che dovrebbe essere matura, le altre due attendono ancora. La prima insomma, così così...

Mauro, perchè no? ;D

Corradito, finchè non mi conoscono si...

Kikko, il vino? Un casino, eravamo 25 al pranzo di Natale e ognuno ha bevuto quel che voleva, dalla coca all'acqua gasata, al vino bianco o rosso... Io con quel ripieno di carciofi avrei messo un bianco molto aromatico e profumato, un sauvignon non troppo giovane ad esempio, tipo il Sanct Valentin di San Michele Appiano.

Oliver ha detto...

Patty, mi sei scappata nei commenti... :D Si, mi sento proprio a mio agio in quell'ambiente, pieno relax. Tranne a Natale, troppa roba e troppa gente.

Pimpe ha detto...

quindi mi conviene stare davanti.... !! ;-)))

GIAN CARLO ha detto...

Si vede dalle movenze che sei un top chef ...complimenti davvero ...io me la cavo, ma in cucina vado solo a 5.30

Furio ha detto...

Guarda che dopo la corsa, domani a ora di pranzo mi attaccherò affamato al tuo citofono!!

arirun ha detto...

Si può affermare con certezza che a te il bianco non dà nausea...neve fuori e farina tra le mani..