Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

lunedì 30 maggio 2011

Speranza

La tanto attesa tranvata è arrivata, finalmente a Milano e in altre città un segnale è stato dato. Forte, deciso. Bene. Ma è solo l'inizio, almeno è l'inizio della mia speranza e, forse, di tanti altri. Già perchè il messaggio è stato chiaro: ci avete rotto i maroni, non siamo stupidi, non siamo bifolchi e ignoranti come ci volete far apparire e come, d'altro canto, siete voi, le vostre campagne elettorali fatte di insulti, paura, minacce inesistenti hanno stufato, basta, è ora di cambiare.
La gente comune, di destra e sinistra l'ha espresso chiaramente. Ripeto, destra e sinistra. Cambiare è possibile, a volte doveroso (indipendentemente dalla fazione politica) e la speranza che nutro è che, finalmente, si torni a fare politica, a fare qualcosa in generale per uscire dalla paralisi, per scuotere il torpore cerebrale che sembra aver trovato casa tra i nostri politici, non so da quanti anni, sicuramente troppi.
Il segnale c'è stato, forte e preciso, spero che i nuovi eletti lo colgano spazzando via tutte le vaccate che ho letto e ascoltato in questi giorni, da zingaropoli ai rifuiti, ai comunisti alle multe condonate ecc ecc ecc. E se non coglieranno il segnale peggio per loro, sarà tempo di cambiare un'altra volta, il voto sulla fiducia sono stufo di regalarlo.

8 commenti:

katabios ha detto...

soprattutto siamo stanchi di menzogne, di furberie, di personalismi.... vogliamo la verità, anche e soprattutto quando è scomoda!

theyogi ha detto...

ehm, quoto il collega... ;)

web runner ha detto...

E se il messaggio non fosse stato abbastanza chiaro, diamogli un rinforzino coi referendum fra 2 settimane.

Caio ha detto...

Sono d'accordo con web runner: serve il rinforzino. E credo anch'io che la stufa abbia preso destra e sinistra. Dai che si rinasce!

Grezzo ha detto...

Io sto ancora esultando, spero sia l'inizio della fine del vecchio bastardo. Anche a Cagliari hanno mangiato la foglia, e il suo candidato l'hanno preso a calci nel deretano.

MauroB2R ha detto...

Non sto ne da una parte ne dall'altra, un sincero "IN BOCCA AL LUPO" a chi dovrà cercare di tirare avanti la carretta. ora è tempo, per gli eletti, di dimostrare di saper fare qualcosa di diverso per davvero.

Oliver ha detto...

@Yogi arguto quel katabios... ;D

@web mah, per quanto validi, politicamente secondo me li colpiscono poco

@caio idem come sopra, e sul rinascere speriamo, l'ho sentito talmente tante volte che ora vado coi piedi di ghisa

@grezzo ora però, dopo la sbornia, aspetto che dimostrino realmente e concretamente qualcosa

@mauro mi hai letto nel pensiero, anche se io da una parte sto :D

Master Runners ha detto...

Com'è?
...vedo la luce??
Non è mai troppo tardi