Stagionalità


STAGIONALITÀ DI SETTEMBRE
Verdure: aglio, barbabietola, basilico, bieta da coste e da taglio, bietola, broccolo, carota, cavolo cappuccio, cavolo verza, cetriolo, cicoria bianca, rossa, verde e bionda, cicoria catalogna, orchidea rossa e puntarelle, cipolla, costa, erba medica, fagiolo borlotto nano e rampicante, fagiolino, finocchio, fungo, grano saraceno, indivia riccia, lattuga romana, rossa e dei ghiacci, maggiorana, mais, melanzana, mentuccia, patata, peperone, pomodoro, porro, radicchio, rapa, riso, rucola, scorzonera, sedano, sedano rapa, seme di girasole, seme di lino, seme di sesamo, soia, spinacio, zucca, zucchina ibrida chiara e scura.
Pesce: acciuga, alice, calamaro, cefalo muggine, dentice, gattuccio, mazzancolla, moscardino, ombrina, orata, pannocchia, pesce spada, ricciola, rombo chiodato, sarago, sardina, seppia, sogliola, spigola, tonno rosso, triglia, vongola verace.
Frutta: anguria, arachide, banana, cachi, cocomero, fico, fico d'india, limone, lampone, mandorla, mela, melagrana, melone, mora, nocciola, pera, pesca, pistacchio, prugna, uva.

lunedì 31 maggio 2010

La débâcle...

Prima del racconto voglio complimentarmi con tutti i miei amici che l'hanno fatta la Cortina-Dobbiaco ma, soprattutto con le mie due compagne d'allenamento Paola e Simona. Perchè? Le due milanesi poco avvezze alle montagne si sono piazzate rispettivamente 2ª e 4ª assolute, chiudendo i 30km in 1h59' e 2h02', non male vero?

Veniamo a me, molto meno felicemente. Diciamo che stavo bene, ottime gambe, ho dormito bene sabato, mangiato come si deve, fatto un bel 10k sabato scorso insomma, i segnali di una buona gara c'erano tutti e l'idea, corretta e sincera, era di fare la gara con le mie due socie di fatica e provare a scendere sotto le 2 ore. Provando almeno ad abbassare il 2h05' dello scorso anno. Alle 7 pioveva, solita colazione pre gara con tè e fette con la marmellata, spostamento a Cortina e alle 8,15 ho preso il gel Pre Sport della Enervit. Al solito. Non serve niente altro. Ci sono 10° e pare che la pioggia voglia smettere alle 9,30, ora del via ma già al primo km ricomincia a piovere e lo farà fino al 28°...

Partenza abbastanza forte per essere in salita, anche per non imbottigliarsi all'inizio del sentiero. 4'05" il primo mille e la salita si fa sentire, secondo poco più lento e già annaspo e decido poco dopo di lasciare le due al loro destino rallentando di poco, l'intenzione è di salire a 4'20" circa per recuperare poi in discesa. Lo stomaco non va', c'è qualcosa che devo digerire e va su e giù, la sensazione è di avere sempre il respiro corto perchè la bocca dello stomaco preme. Tengo, il ritmo è poco più lento ma vorrei (dovrei) fare meno fatica. Va avanti così per tutta la salita, passo al 10° in 44'20" (4'26") e potrebbe ancora andare bene, ma non c'è verso di digerire e non corro sciolto. Al 13° e mezzo la salita finisce e spero di recuperare un po', non tanto il tempo quanto le sensazioni e il morale, dato che mi hanno passato un paio che avrebbero dovuto essere dietro.

Si scende, le gambe girano ma non spingono, è come se andassi d'inerzia. La sensazione è di andare bene ma il crono del mille in discesa dice 3'53" che è lento. Finalmente digerisco al 15°km ma inizio ad avere dolori di pancia, un km dopo il bosco mi accoglie. Quando rientro la fiacca è peggiorata ma provo a rimediare anche se inutilmente. Al 19° ancora la pancia e ancora deviazione nel bosco. Quando rientro sono fiacchissimo e le gambe sono molli, mancano 11km. Vorrei fermarmi ma piove forte e fa freddo, rischierei inutilmente una bronchite e decido di proseguire, con comodo. I km non passano mai, ai ristori mi fermo con calma a bere tè caldo fino a che finalmente arriva il cartello dei 28km e smette di piovere. Corricchio fino all'arrivo dove chiudo in 2h14' abbastanza deluso, fiacco e un po' incredulo.

Non so bene cosa sia successo, l'anno scorso faceva più freddo (4°) ma non ho avuto problemi intestinali, qualcuno allo stomaco ma avevo sbagliato colazione. Quest'anno no, ho fatto tutto a dovere ma credo, anzitutto, che la combinazione colazione + gel pre sport sia troppo lunga da digerire per me. Credo almeno. Per l'intestino chi lo sa, forse bagnati com'eravamo i vestiti risultavano ancora più freddi al contatto col corpo, ma sono supposizioni.

Insomma un disastro, 15' peggio di quel che volevo e 10' quasi peggio dello scorso anno. Ma per certi versi non la vedo totalmente negativa. Deluso per le aspettative che non erano esagerate ma giuste; deluso perchè mi sentivo bene e tutto sembrava a posto; deluso perchè mi piacerebbe gareggiare con le due squinternate con cui mi alleno, giocandosela come si fa tra amici pur rientrando in classifiche e premi diversi. Ma anche consapevole del fatto che lo sport è così, prendere o lasciare. Consapevole che le gare storte le hanno tutti, dai big all'ultimo dei tapascioni, basta un imprevisto e ciao, la gara è andata, e da amatore non è il caso di farne un dramma; consapevole che mi sono sempre allenato bene e che quello che ho guadagnato in forma servirà più avanti; consapevole che, non essendo infortunato, ho comunque concluso la gara, prima di tutto per rispetto verso me stesso.

E poi dalle batoste si impara sempre qualcosa, si esce più forti. E così sarà. Certo, se già avevo deciso di mollare le gare lunghe fino all'anno prossimo, l'esito di questa non fa che darmi ragione.

PS Insomma, il servizio sulle Dolomiti è quello che è, l'unica carta igienica che ho trovato nel bosco è quella in foto

12 commenti:

fathersnake ha detto...

Il freddo gioca brutti scherzi all'intestino, e l'intestino gioca brutti scherzi alle gare!

insane ha detto...

Io l'ho corsa una volta,tu la corri molto più spesso,però notai che il bosco era rifugio per molti.. sarà l'aria di montagna.. ;)
Comunque una débacle con l'asterisco visto che è dovuta da problemi di contorno e non da una prestazione sottotono..

Albe che corre ha detto...

ciao,
L'hai presa nel migliore dei modi.
Ora cerca di capire l'origine del problema e fanne tesoro per il futuro, così anche una gara No può tornarti utile..

Lucky73 ha detto...

Ora che ci penso credo di averti già visto qualche volta a messdì al XXV Aprile con Paola o sbaglio? Mentre io mi allenavo in pista o sulle salite asfaltate dietro la montagnetta...

Paola è stata come al solito fenomenale, decisione saggia quella di non venire ai campionati sociali lo scorso mar e gio ....

Alla stomaco non si comanda, il sangue defluisce tutto li e non ce n'è ...manca ossigeno e arriva la debolezza e le gambe si induriscono ....

Da una debacle si costruisce sempre una grande rivincita!

Simo ha detto...

Uè Pirla..Ti aspettavo in volata ma hai preferito l'ebrezza del Pino selvaggio, me ne farò una ragione...hihihihi...dai che mo ci si diverte su 5Km e 10Km

asta luego!

Oliver ha detto...

@father Vero, ma l'anno scorso nevischiava e non ne ho avuti. Mah.

@insane Nel bosco c'erano parecchi punti colorati accovacciati... Dispiace proprio perchè stavo bene, pazienza.

@Albe Grazie Albe, è proprio quello che farò

@Lucky Esatto! Tutti i martedì e giovedì, ma più o meno tutti i giorni. Per la digestione alla prossima gara provo con una weisse... ;D

@Simo Hola! Anch'io mi aspettavo proprio di batterti in volata stavolta e invece... non ho resistito, l'attrazione verso gli aghi di pino era irresistibile!! Ah si, ora su 5k e 10k alla grande!

theyogi ha detto...

a me pare un'ottima gara ma, si sa, tutto è relativo.... che sia partito troppo forte?

Paolo "Cibulo" ha detto...

mi spiace Oliver, ma mi sembra che tu abbia molta esperienza per prendere nel migliore dei modi questa esperienza e rifarti al più presto. Complimenti alle tue compagne di allenamento!

Oliver ha detto...

@Yogi No Yogi sono partito giusto, era un ritmo sostenibile, è stato tutto il dopo a esserlo molto meno.

@Paolo Ma si Paolo, passata la delusione per il mancato obbiettivo ci si rifà in fretta. Già ieri sera dopo un pranzo con speck e weissebier andava meglio. Resta solo il mal di gambe, ma passa anche lui.

mercuriodacorsa ha detto...

Forse la colazione mixata con un gel NON e proprio il massimo,sicuramente NON ai digerito quel pourpoury di roba. Non disperare una scusa in piu' per tornarci e fare meglio. Bravo comunque. Ciao Belo

Nick.12 ha detto...

Ciao, presente all'acquazzone di domenica, io più che la pioggia ho patito il freddo alle gambe e forse allo stomaco e ogni tanto mi faceva sentire, però non ho mollato ed è uscito un bel 2.03. L'anno prossimo andiamo sotto le 2 ore hihihihii
Ciao Nick

franchino ha detto...

Peccato, sicuramente il freddo e i vestiti bagnati ti hanno creato il disturbo. A saperlo un Imodium pregara forse ti avrebbe aiutato, vabbè capita... Nasceranno bei fungheti quest'anno in quei boschi :-D